GLICEMIA ALTA: COLPA DEL CIBO?

Il valore della glicemia indica quanto glucosio (sostanzialmente zucchero) è presente nel sangue. Il glucosio rappresenta il nutrimento delle cellule ed è importante che si mantenga su valori stabili nell’arco della giornata. Esso viene preso dal cibo ingerito, ma anche autoprodotto dal corpo stesso attraverso ormoni.

Al di là dei valori che vengono indicati come ottimali, ciò che conta è la presenza di un valore stabile che non crei problemi alla persona. Siccome viene autoprodotto glicemia altal’alimentazione ha una sua rilevanza, ma non è risolutiva in sé.

Quando il corpo non riesce più a gestire l’equilibrio glicemico ecco che occorre utilizzare supporti esterni (insulina) e siamo dinnanzi ad una patologia conclamata rappresentata dal diabete.

Il messaggio psicosomatico è ancora una volta intuitivo: lo zucchero (glucosio) rappresenta la dolcezza ed il corpo non riesce ad assimilarla, la tiene lontana. Oppure, nel caso di un valore molto basso, ne ha estrema necessità.

La dolcezza ci viene data dai nostri familiari e sta a noi percepirla. Possiamo credere che sia troppa e potremmo in questo caso sentirci addirittura invasi, aggrediti. Oppure percepirla in maniera insufficiente per le nostre esigenze, nel qual caso avremmo necessità di sentirci maggiormente importanti, utili, amati.

In sostanza la glicemia rappresenta, in questo modo, un indicatore di quanto ci sentiamo amati. Ripristinare un corretto livello glicemico significa riequilibrare relazioni con le persone che sono più vicine al nostro cuore.

Esempi  concreti di glicemia alta.

Uomo di quarantasette anni, sposato con tre figli. Ha la sensazione che la moglie, ed anche i suoi genitori, diano più importanza ai figli che non a lui. Si sente trascurato, pur non venendogli a mancare nulla nella vita pratica.

Uomo di ventiquattro anni, figlio unico. Al termine degli studi universitari si trova con grandi aspettative che la famiglia e la futura moglie ripongono in lui, sentendosi così soffocare dal troppo amore. La situazione si complica in quanto la giovane sposa è medico per cui da una parte vorrebbe staccarsi un po’ da questa situazione, dall’altra ne diviene forzatamente prigioniero.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.