Il torcicollo fastidioso mi impedisce di…

Il torcicollo è una condizione pseudo-patologica contraddistinta da una limitata mobilità (o perfino da un blocco) del collo, sempre accompagnata da dolore cervicale acuto ed intenso.

Il torcicollo comune è un disturbo estremamente frequente e doloroso, dovuto ad una contrattura dei muscoli laterali del collo. Fortunatamente, la condizione dolorosa è transitoria tendente a risolversi nell’arco di alcuni giorni o entro un paio di settimane dall’esordio dei sintomi. Non mancano, però, le recidive.

Il torcicollo presenta cause di origine plurima, ovvero può essere favorito da situazioni differenti ed eterogenee, quali assunzione di posture scorrette per lunghi periodi, una posizione errata durante il sonno, correnti d’aria, movimenti bruschi ed improvvisi del collo.

L’effetto di tale sintomo è un dolore locale in particolare nel ruotare viso e testa in una direzione vuoi a destra o a sinistra. Solitamente tale disagio sparisce nell’arco di poco tempo.

Il significato psicosomatico mostra in modo chiaro ed evidente la difficoltà e/o il dolore nel girarsi verso una direzione precisa che è verso destra o sinistra, ovvero verso un’energia maschile o verso quella femminile. Come dire: non voglio girarmi, non voglio vedere e provo dolore verso un’energia maschile o femminile.

Sono due tipi di energie, molto diverse tra loro: quella maschile è relazionata agli uomini in generale, o ad un uomo in particolare, ma anche con la propria energia maschile che si esprime con la capacità di decidere, osare, rischiare, agire. Quindi il messaggio diventa non voler vedere o girarsi verso un uomo, un’autorità o non voler vedere la propria energia maschile

Quella femminile è collegata con la relazione con le donne o con una donna in particolare, ma anche con la propria energia femminile che concerne l’area delle relazioni, affetti, desideri, emozioni, sensazioni. In questo caso il messaggio è non voler girarsi, aprirsi o vedere una donna oppure non aprirsi alle proprie emozioni, sensazioni, desideri, affetti magari a seguito di un litigio o un’incomprensione.

L’energia maschile si trova nella nostra parte di destra, a sinistra quella femminile per tutti coloro che da sempre hanno scritto con la mano destra; per i mancini, anche nel caso fossero stati corretti da piccoli, sarà il contrario.

La soluzione passa attraverso l’individuazione del disagio collegato ed alla conseguente risoluzione del conflitto sotteso.

ESEMPI DI VITA REALE

Uomo di trentacinque anni con torcicollo che gli impediva di ruotare testa e collo verso la sua parte di energia maschile. Tutto ciò accadde a seguito di un pesante rimprovero fatto dal suo capo che venne mal digerito al punto da non volerlo vedere.

Donna di quarant’anni che si svegliò un mattino con un forte torcicollo che le impediva di ruotare verso la sua energia femminile. Il giorno precedente realizzò di essere coinvolta affettivamente verso un collega felicemente sposato. La sua reazione fu di impedirsi di aprirsi verso tali emozioni, poiché la sua rigida educazione glielo impedì.

Donna di cinquantacinque anni che accusò un fastidioso torcicollo verso la sua parte maschile. Tutto ciò accadde a seguito della scoperta di un tradimento del marito che la fece infuriare al punto da non volerlo più vedere, pur facendo fatica ad esprimere il suo disagio e la sua collera.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.